7 - Bilancia ☼ Scleranthus

Sentiero di Primavera

 

Sclerantus,La Bilancia

Lezione da imparare: L'unità non è staticità, ma eterno movimento

Pianeti: venere, saturno e marte

 

I piccoli fiori dello Scleranthus hanno la corolla verde ed in pratica si mimetizzano con le piccole foglie appuntite della pianta, che a sua volta si espande nello strato di fondo dei campi di grano con il suo aspetto apparentemente anonimo e insignificante. I suoi stami sono intrecciati e si ergono in direzioni opposte, esattamente come fanno le persone soggetto a questo stato d’animo.

La bilancia, anche lei, è per antonomasia costantemente alla ricerca di unità ed equilibrio, e la sua particolarità è proprio l’indecisione che la sottopone costantemente al compromesso.

Ciò che spinge la persona della bilancia a veri e propri blocchi decisionali è in realtà un profondo bisogno di unità e armonia; non riesce proprio a fare una scelta, perché ha sempre paura di sbagliare tra una cosa e l’altra.

Le persone che hanno nel tema natale un forte dinamismo legato al segno della bilancia, come quelle che si rispecchiano tipologicamente nel tipo Scleranthus disarmonico, vivono come se fossero costantemente davanti a un bivio, indecisi e bloccati dalla paura di sbagliare la scelta e di ritrovarsi per sempre sulla strada sbagliata, senza poter tornare indietro.

Cosa è giusto e cosa è sbagliato? Cosa è bene e cosa è male?

L’ambito nel quale l’indecisione diventa molto più rilevante e condizionante, è ovviamente quello delle relazioni, perché la bilancia governa i rapporti con “l’altro”, e perché governata da venere la bilancia sente il bisogno di bellezza, armonia e unione. Accade quindi che il suo carattere così paradossalmente “ sbilanciato” rischia di farle perdere di vista l’importanza di sé, per paura di non essere più accettato, di non essere amato, stimato.. o semplicemente per paura di prendere una posizione decisa.

Scleranthus e bilancia disarmonici non sanno mai che cosa decidere, oscillano tra un polo e l’altro e finiscono per perdere la stima degli altri a cui tanto tengono, mostrandosi deboli, a volte vigliacchi, altre addirittura pavidi. Indecisi tra una cosa e l’altra, spesso fanno il grande errore di far scegliere gli altri per loro stessi, e se all’inizio questo può sembrargli una bella idea, non tarderanno a fare i conti con le conseguenze della loro inazione.

Ciò che devono comprendere è che la polarità è fondamentale alla vita, che la bellezza e l’unità è insita nell’Unione e che non esiste bellezza senza cambiamento e alternanza. Noi stessi viviamo grazie all'alternanza di due poli: per respirare i nostri polmoni fanno entrare e uscire ossigeno; il nostro cuore pompa il sangue facendolo entrare e uscire… Restare fermi non porta armonia ma passività che mette maggiormente a rischio e crea infelicità.

La grande conquista sarà il sentirsi in se stesso un essere Completo e unito, perché l’armonia e l’equilibrio sono alla base della vera felicità che parte da dentro noi stessi.

Ti sei mai soffermato ad osservare un equilibrista? La sua stabilità consiste l’alternanza di movimenti, ogni volta che alza un piede perde apparentemente stabilità, ma è l’altro passo che gli renderà stabilità e insieme, passo dopo passo procederà verso la meta.

Questo tipo di emozione condizionante la si riscontra soprattutto con ascendente in bilancia, sole, luna, mercurio, venere o marte in Bilancia, stellium bilancia o in VII casa, soprattutto se ci sono aspetti dinamici. Molto comunemente si riscontra il carattere tipo Scleranthus disarmonico anche in temi natali con forti accenti di I/VII o aspetti dinamici tra marte, venere e saturno; per effetto della polarità può anche accadere di trovare arieti che hanno paura di mostrare la loro determinazione esprimendo l’aspetto ombra dell’archetipo io/tu.

 

Laura Primavera ©

Sentiero di Primavera Copyright © Tutti i diritti Riservati

 

 

Per le consulenze e appuntamenti

contattami all'indirizzo e-mail info@sentierodiprimavera.com

oppure chiamando il numero 389.5842260

 

 

 

 

 

"La salute dipende dall'Essere in armonia con la nostra anima"